Ancora vita, caro Lorenzo. Perché nessun fuoco, nessun incidente, nessuna maledetta lamiera potrà mai portarti via quel che sei anche adesso. Quella tua bontà e tenerezza è un fluire di bene che non si può bloccare. Ancora vita perché sei una di quelle rare persone che chiami “amico” anche se hai condiviso con lui solo un piccolo pezzetto di strada. Continua a sognare, amare, scattare foto, continua a sorridere e a guardare sempre un po’ più lontano. Ciao bello.