Possibilità

Primo piano  Tagged Commenti disabilitati

La testa immobile

Più delle gambe

Le sue

Poi a un tratto

Il vento che alza sogni

E sospinge possibilità

Avanzava

E camminando

Era bello guardarsi attorno

Ascoltare nuovi canti

Qualcosa di mai dimenticato

Facce che sanno raccontare

Profumi antichi e saggi

Ora sono qua

Con i piedi su questa terra

Sacra terra

Nessuno può riuscire

A spostarmi

Ma non combatto ormai più

Questa sera ti offrirò una birra

E sono certo

Che ci scapperà da ridere

 

Possibili salvezze a Milano: la Chiesa Ortodossa Romena

Primo piano  Tagged , , , 1 Commento »

Nessun hashtag #bellamilano, #avantimilano. Nessun aperitivo, apericena, brunch, coffee break. Nessun inglesismo né shock cromatico. Niente hipster, barbe, risvoltini, fashion week e food blogger. Niente uomini e donne manichini che inondano i marciapiedi con espressioni sempre più identiche tra loro. Senza vita(lità). Solo un varco possibile che si offre senza strafare a chi sa ancora ben guardare al di là, un po’ più lontano del frullatore milanese così sempre alla moda. Una porta per accedere a una dimensione più profonda, più umana. Senza alcun ritmo. Immobile rispetto al vortice (tanto effimero quanto violento) che prepotente ci ha già abbondantemente condotto alla deriva senza che ce ne accorgessimo. Se tutto si muove, occorre fermarsi. Perché entrare in quella chiesa ortodossa di via De Amicis, a Milano vuol dire lasciare dietro di sé tutta la confusione indistinta e provare a riprendere il proprio personale (e nostro) spazio/tempo. Giungervi come osservatori esterni, ma partecipanti. Cercare di non giudicare ciò che si vede. Lasciarsi interrogare, piuttosto. Ed ecco le icone, i grandi maestri spirituali. La cura artigianale che diviene, magicamente, arte che racconta il tempo. Il pope che arriva e copre il capo dei due avventori con la sua tunica. Mistero e redenzione si compiono proprio lì. “Lei vuole parlare con me?” “No no, grazie” “Allora parli con Dio”. Una possibile via di salvezza per noi milanesi (e per noi “occidentali”), prototipi perfetti di uomini infarciti e tragicamente bulimici di quotidianità vacue non può essere forse questa grande lezione di spiritualità che resiste e attraversa la storia? Proprio qui, proprio a Milano.


WordPress Theme & Icons by N.Design Studio. WPMU Theme pack by WPMU-DEV.
Entries RSS Comments RSS Accedi